Nue 112 e centrale unica, sabato raccolta firme a Porta Corsica

Sabato 30 luglio, dalle 10 alle 13, sotto Porta Corsica e davanti alla Coop di via Ximenes, a Grosseto, sarà possibile firmare per la petizione con la quale i cittadini chiedono al sindaco, in concorso con il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, l’adozione del Numero unico europeo per le emergenze – 112 – per i distretti telefonici di Grosseto e Follonica e la costituzione di un’unica centrale operativa interforze nel territorio comunale.

Da anni prevista dal legislatore, l’unificazione delle centrali delle forze dell’ordine in un’unica centrale operativa interforze presso la Questura, insieme all’adozione del numero unico 112, costituirebbe l’intervento strutturale basilare attraverso il quale sarebbe possibile liberare risorse umane che potrebbero essere destinate ad impieghi diversi su tutto il territorio comunale (si pensi, ad esempio, al vigile di quartiere) consentendo un notevole risparmio anche in termini economici.

Ad oggi è possibile firmare la petizione presso oltre settanta esercizi su tutto il territorio comunale: a Grosseto come a Marina, Principina Mare, Principina Terra, Il Cristo, Rispescia, Alberese, Le Stiacciole, Istia, Roselle, Batignano, Braccagni e Montepescali.

Tra i promotori della petizione, il Generale dell’Arma dei Carabinieri (c) Marcello Carnevali, ha scritto ieri una lettera al sindaco di Follonica Andrea Benini, in qualità di presidente della Provincia di Grosseto (che è possibile leggere qui: https://drive.google.com/open?id=0B-JYHxqdYY9lSlJzenppeEF3alU), con la quale chiede che si valuti la possibilità di promuovere una conferenza di servizi nella quale siano invitati tutti i Sindaci della provincia interessati, a vario titolo, all’iniziativa in questione.

 

Il volantino della raccolta firme:

 

JOIN THE DISCUSSION