Grosseto Partecipa, commissione consiliare del 19 gennaio 2017

A seguito della richiesta pubblica dell’associazione GROSSETO AL CENTRO è stata convocata una commissione consiliare sulle progettualità di Grosseto Partecipa.

GROSSETO AL CENTRO ha assistito all’incontro della commissione, al quale ha partecipato anche il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, tenutosi oggi, giovedì 19 gennaio 2017, presso la sala consiliare al primo piano del palazzo comunale, in piazza Dante 1 a Grosseto.

Al seguente link è possibile ascoltare e scaricare la registrazione audio integrale della prima riunione della 2° commissione consiliare sulle progettualità di Grosseto Partecipa:

✓  https://drive.google.com/file/d/0B-JYHxqdYY9lSEMwMTFFb1UtQms/view

 

Segue una sintesi con alcuni interventi salienti:

(minuto 2:02)  Il presidente della commissione Pasquale Virciglio illustra come nel 2015, a seguito di una Determina dirigenziale e dello stanziamento da parte della Regione di 30mila euro, sia stato possibile realizzare il percorso partecipativo chiamato Grosseto Partecipa, con cui è stata data voce ai cittadini che hanno elaborato e presentato delle idee progettuali votate da 1068 grossetani (929 online, 139 cartacei). Dallo scrutinio sono emersi 8 progetti vincenti:

1° Servizi gratuiti nelle spiagge libere di Marina e Principina
2° Percorso turistico ecologico Maremma Natura
3° Per un centro storico accessibile a tutti
4° Fab-Lab Linfa: vita alle idee
5° Fuori Grosseto: spettacoli di teatro, musica, folklore
6° Area parcheggi a Principina a Mare
7° Grosseto: una rete di soggetti, luoghi ed eventi culturali
8° Laboratorio eventi Città di Grosseto

(minuto 5:34)  Il presidente della commissione Pasquale Virciglio informa i presenti che non è stato fatto nessun passaggio successivo, dopo aver fatto le verifiche del caso con i dirigenti di riferimento, per vedere la reale fattiva realizzabilità dei progetti stessi all’interno delle esigenze e le disposizioni in materia di legge da parte dei dirigenti afferenti alle varie idee progettuali.

(minuto 9:05)  Il presidente della commissione informa che dagli atti la precedente amministrazione comunale si impegnava a mettere a disposizione 400mila euro nell’ambito di tali progettualità, di cui 300mila euro derivanti dall’imposta di soggiorno erano stati messi in accantonamento con il bilancio previsionale 2016; il bando totale era di 395mila euro per cui c’è un disavanzo di 95mila euro che sarebbero dovuti essere reperiti con le nuove risorse e che non sono stati messi in alcun modo nel bilancio di previsione.

(minuto 15.06)  Il presidente della commissione informa che è intenzione di questa amministrazione comunale analizzare i progetti singolarmente, per riuscire a vederne l’adeguatezza, la fondatezza, la realizzabilità tecnica con gli uffici ed i dirigenti di competenza.

(minuto 24:00)  A domanda formulata dal consigliere Rinaldo Carlicchi, che chiede se sia stata verificata la fattibilità tecnica di questi progetti prima che venissero fatti votare ai cittadini, i cittadini intervengono dicendo che i progetti elaborati sono stati presi dagli uffici tecnici che hanno espresso dei pareri di fattibilità da cui sono usciti i 21 progetti andati a votazione.

(minuto 27:10)  Il consigliere Rinaldo Carlicchi esprime la volontà che l’amministrazione realizzi i progetti fattibili finanziandoli con i 300mila euro accantonati ma non con i 95mila euro mancanti.

(minuto 35:21)  Il presidente della commissione Pasquale Virciglio esprime il parere che se la precedente amministrazione, che si è fatta carico di questa lodevole iniziativa, avesse voluto concretizzarla, oltre che accantonare i soldi li avrebbe dovuti impegnare.

(minuto 36:56)  Il consigliere Gino Tornusciolo dice che stiamo cercando di capire se i progetti che sono stati strutturati due anni fa sono in linea con le esigenze della città e le prospettive che questa amministrazione vuole portare avanti, e come riuscire a collaborare con i cittadini a rendere questi progetti fattibili. Aggiunge che crediamo fortemente nella partecipazione dei cittadini.

(minuto 40:47)  A seguito dell’intervento di un cittadino, che informa sulle date in cui ha avuto contatti ed incontri con i tecnici ed i dirigenti del Comune in merito al progetto da egli sostenuto, il consigliere Carlo De Martis esprime la sua opinione che ci sia un problema di profonda carenza di informazione ai consiglieri e che grazie al pubblico si apprendono delle informazioni importanti, ovvero le attività che sono state svolte dagli uffici di concerto con i cittadini nell’ambito dei suddetti progetti, che dei passaggi tecnici e dei pareri su questi progetti hanno già avuto luogo.

(minuto 51:25)  Il consigliere Rinaldo Carlicchi chiede se l’amministrazione voglia impegnare i 300mila euro accantonati per questi progetti, se ha intenzione di trovare i restanti 95mila euro (aggiungendo che il suo parere su quest’ultimo aspetto è contrario), se questi progetti devono essere valutati uno a uno e come. Chiede inoltre agli uffici una relazione su quali siano i progetti tecnicamente fattibili, perché se sono tutti fattibili, a suo giudizio, vanno finanziati.

(minuto 54:23)  Il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna esprime la necessità di fare degli approfondimenti tecnici, che bisogna capire esattamente che cosa sia stato fatto e promesso senza essere stato messo negli atti amministrativi. Afferma che questa amministrazione non ha mai detto che questi progetti non possano essere sostenibili economicamente e finanziariamente. Precisa che le 300mila euro che sono state veicolate sullo stanziamento progettuale finalizzato alla creazione dell’illuminazione delle mura medicee non sono state minimamente sottratte a questa potenzialità di allocazione. Leggendo la Determinazione dirigenziale n. 868 del 28/05/2016 fa notare come i 300mila euro siano una somma non applicata ma solo conservata dalla precedente Amministrazione e che non esistano atti di allocazione definitiva di questi fondi. Ribadisce che l’attuale Amministrazione non vuole dire “no” agli esiti del voto di Grosseto Partecipa ma vuole fare un percorso chiarificatore dei presupposti per poi arrivare a determinare con l’aiuto di questa commissione, nei futuri incontri, non solo la fattibilità tecnica ma anche la sostenibilità manutentiva ordinaria e straordinaria successiva. I 95mila euro sono stati solo promessi ma non sono stati stanziati dalla precedente amministrazione e dovrebbero eventualmente essere reperiti dalla spesa corrente. Precisa che, oltre all’imposta di soggiorno, esistono tra le maglie del bilancio altre potenzialità per sostenere la progettualità dell’illuminazione sulle mura medicee, e che quindi, per traslazione logico-deduttiva potremmo trovare nelle maglie del bilancio il sostentamento ai progetti di Grosseto Partecipa anche per l’intera cifra.

(minuto 1:08:20)  Il presidente della commissione Pasquale Virciglio ricorda che nelle prossime riunioni della commissione si analizzeranno in maniera specifica i vari progetti, insieme ad assessori, dirigenti e tecnici.

(minuto 1:08:45)  Il consigliere Rinaldo Carlicchi chiede una commissione aperta alla partecipazione di tutte le associazioni; chiede inoltre che gli uffici producano una valutazione tecnica su ciascun progetto in cui si chiarisca se il progetto presenterebbe un costo pluriennale negli esercizi successivi, per cui in tal caso, a suo parere, andrebbero esclusi a priori; chiede infine che non vengano reperiti dalla spesa corrente i restanti 95mila euro.

(minuto 1:12:11)   Il presidente della commissione Pasquale Virciglio si impegna a fissare una data per il prossimo incontro della commissione affinché venga data voce alle associazioni e ai promotori dei suddetti progetti.

 

JOIN THE DISCUSSION