Sì a un’Aurelia sicura, moderna e gratuita, No a un’Autostrada a pagamento

 a un’Aurelia sicura, moderna e gratuita, NO a un’Autostrada a pagamento:

 perché il buon senso vorrebbe che prima si ammoderni e si renda sicura la strada pubblica e soltanto dopo si valuti se ci sia ancora bisogno di realizzare un’autostrada a pagamento;

 perché per andare verso Livorno o verso Siena (per adesso nel tratto da Grosseto a Civitella) non si paga il pedaggio ma si viaggia velocemente e in sicurezza, con un limite di 110 Km/h, senza pericolosi incroci a raso e con la corsia d’emergenza;

  perché almeno il 60% del traffico dell’Aurelia è locale e mettere uno dei pedaggi più cari d’Europa significherebbe impoverire i residenti ma anche i turisti che quei soldi non li riverserebbero nell’economia del territorio;

  perché togliere una strada gratuita per obbligare chi non vuole o non può pagare ad andare su ridicole e pericolose stradine di campagna equivale a “scippare” un bene che appartiene alla collettività, privare i cittadini del diritto alla mobilità e minare la loro incolumità;

  perché vogliamo finalmente un’Aurelia come la Grosseto-Siena (nel tratto già terminato da Grosseto a Civitella): moderna, sicura, veloce e gratuita.

 

Da Repubblica.it di ieri, 26 Febbraio 2017, Orbetello, 250 auto in corteo per dire no alla Tirrenica

Il link all’articolo: http://firenze.repubblica.it/cronaca/2017/02/26/news/orbetello_250_auto_in_corteo_la_maremma-159280296/?ref=HREC1-12

 

JOIN THE DISCUSSION