Quando la centrale operativa interforze col 112 unico in provincia di Grosseto?

La risposta del Prefetto alla nostra lettera del 22 Luglio riguardo il NUE 112 e la Centrale Operativa Interforze

Nonostante i vari L. 121/81, D. Lgs 196/03, D.M. 27/04/06, D. Lgs 70/12, D. Lgs 259/03, L. 124/15, D. Lgs 20/01/16, non si riesce a capire che cosa le istituzioni stiano facendo per istituire una centrale operativa interforze del Nue 112 nella provincia di Grosseto.

La sollecita risposta del prefetto (allegata) ci è parsa insoddisfacente perché non esplica quali siano gli impedimenti e le problematiche tecniche che causano un tale ritardo. Si tratta forse di mancanza di computer o di sedi? Mancano le donne e gli uomini? C’è forse scarsità di fondi? Ci sono forse troppe centrali operative che vogliono essere mantenute attive? Ci sono privilegi difficili da scalfire?

Per un senso di responsabilità nei confronti degli oltre 1.000 firmatari della relativa petizione e per il principio di trasparenza che ispira l’associazione GROSSETO AL CENTRO, abbiamo replicato al prefetto con la seguente lettera del 27 luglio scorso che, non avendo ricevuto ancora risposta, pubblichiamo:

 

Al Prefetto della provincia di Grosseto Cinzia Torraco:

Grosseto, 27 Luglio 2017

Oggetto: NUE 112 e Centrale Operativa Interforze – richiesta su criticità, azioni intraprese e tempi previsti

Nel ringraziarLa per la sollecita risposta alla nostra nota (prot. n. 0033259 del 24/07/2017), prendiamo atto che lo scorso 11 maggio si è tenuta presso la Prefettura la riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Si ritiene, tuttavia, che la citata risposta non sia pienamente rispondente all’iniziativa che ha portato alla raccolta delle firme di numerosi cittadini, che hanno chiesto l’applicazione della normativa europea e di quella italiana da ormai troppo tempo disattese. Nella fattispecie non vengono citate le problematiche e le criticità tecniche che non consentono la tempestiva attivazione del NUE 112 in seno ad una Centrale Operativa Interforze.

In quest’ottica riteniamo importante ricevere una risposta dettagliata in merito alle azioni intraprese, affinché i cittadini vengano messi a conoscenza di quali siano le necessarie attività avviate, e quali siano i tempi previsti per la soluzione delle problematiche attualmente esistenti che impediscono la tempestiva attivazione del NUE 112 in seno ad una Centrale Operativa Interforze.

E’ inoltre intenzione dell’associazione GROSSETO AL CENTRO provvedere alla richiesta di accesso agli atti compilati nel corso della riunione dell’apposito Comitato convocato dalla S. V.

La nostra determinazione si basa sulla convinzione – avallata da esperti nazionali ed internazionali – che l’attivazione del NUE 112 in seno ad un’unica Centrale Operativa Interforze (non un call-center laico) sul territorio della nostra provincia, sia condizione fondamentale affinché qualsiasi ulteriore misura in materia di prevenzione e Pubblica Sicurezza possa offrire la massima efficacia. Questo perché porterebbe, senza dubbio alcuno, ad una maggiore facilità di accesso al servizio da parte del cittadino, ad un maggiore coordinamento e ad una maggiore condivisione delle informazioni, a tempi di intervento ridotti e ad una maggiore disponibilità di risorse umane sul territorio.

Nell’attesa di una sollecita e dettagliata risposta alle istanze presentate, Le inviamo distinti saluti.

Associazione GROSSETO AL CENTRO

 

JOIN THE DISCUSSION