Investimenti sulle strisce pedonali, che cosa è stato fatto e che cosa si può fare?

Investimenti sulle strisce pedonali, che cosa è stato fatto e che cosa si può fare?

La seguente lettera aperta è stata inviata al sindaco del Comune di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, all’assessore alla sicurezza, viabilità e traffico Fausto Turbanti, al responsabile del Corpo di Polizia Municipale Felice Carullo, al responsabile del Servizio Polizia Stradale e Sicurezza Francesco Fanfani e al responsabile dell’Ufficio Mobilità, Traffico e TPL Samuele Guerrini.

 

La cronaca locale continua a riportare episodi di investimenti, anche gravi, sugli attraversamenti pedonali della nostra città. Distrazione al volante (spesso per l’utilizzo del telefonino) e velocità troppo elevate sono tra le cause maggiori. A giudicare da quante persone guidano con il telefonino in mano, pare che i controlli sulla viabilità e l’attività sanzionatoria, nonostante gli sforzi messi in atto, non siano sufficienti.

 

POLIZIA MUNICIPALE E CONTROLLI SUL TERRITORIO

A settembre l’associazione GROSSETO AL CENTRO ha chiesto un incontro informale all’assessore e al comandante della Polizia Municipale per poter meglio conoscere l’organizzazione e l’operatività del Corpo e poter quindi avanzare proposte costruttive finalizzate a garantire un maggior controllo del territorio e una maggiore sicurezza. Non ci è stata data risposta. A fine ottobre abbiamo dunque invitato tutti i consiglieri comunali a sottoscrivere la richiesta di convocazione di un consiglio comunale aperto sul tema, ma le adesioni dei rappresentanti dei cittadini in consiglio non sono state sufficienti allo scopo. Soltanto tre consiglieri hanno firmato.

GROSSETO AL CENTRO rinnova dunque pubblicamente la richiesta di un incontro con l’assessore e il comandante per le finalità sopra esposte.

 

UFFICIO MOBILITA’ E TRAFFICO E INTERVENTI SUGLI ATTRAVERSAMENTI PEDONALI

A giugno abbiamo incontrato l’assessore e il responsabile dell’Ufficio Mobilità e Traffico sul tema della sicurezza degli attraversamenti pedonali. In tale occasione consegnammo un primo documento con le segnalazioni e le richieste dei cittadini raccolte nel tempo, divise per quartieri e frazioni. L’ingegner Samuele Guerrini, ci disse che avrebbe messo a calendario tali segnalazioni, che avrebbe progressivamente fatto dei monitoraggi, che avrebbe definito delle priorità di intervento. Ci spiegò che Regione e Ministero, nel concedere finanziamenti per realizzare gli interventi, danno la priorità a quelle situazioni in cui si sono verificati incidenti gravi. Per questo ci disse che avrebbe cominciato da quelli nello stilare delle idee progettuali con lo scopo di riuscire a intercettare i finanziamenti, e ci invitò a rivederci di lì a poco.

A settembre abbiamo nuovamente incontrato il responsabile dell’Ufficio Mobilità e Traffico e gli abbiamo consegnato un secondo documento con altre segnalazioni dei cittadini. L’ingegner Guerrini non ci dette nessuna risposta significativa in merito alle criticità e alle richieste di intervento portate alla sua attenzione tre mesi prima ma ci disse che avrebbe consegnato entrambi i documenti ai redattori del PUMS, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.

GROSSETO AL CENTRO desidera conoscere quali idee progettuali di intervento siano state stilate in questi sei mesi, riguardo i punti critici segnalati dai cittadini, per essere poi proposte alle istituzioni che erogano i finanziamenti necessari alla loro realizzazione.

Nel frattempo gli incidenti, anche gravi, continuano ad accadere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *