Realizziamo un’istituto superiore di studi musicali a Grosseto

Maratona pianistica, dalle note alla proposta di un conservatorio”; È questo il titolo con cui la giornalista Francesca Ferri, attraverso le pagine del Tirreno, rilancia la proposta di GROSSETO AL CENTRO di realizzare un istituto superiore di studi musicali a Grosseto.

“Un via vai continuo, uno sciamare di ascoltatori, arrivati in piazza Baccarini seguendo il filo della musica e incantati dalle note del pianoforte”, si legge sul Tirreno. “Migliaia di persone hanno seguito la Maratona pianistica organizzata dall’associazione GROSSETO AL CENTRO all’interno della Notte visibile della cultura”, prosegue l’articolo, ricordando che sabato scorso “al pianoforte a coda sistemato in piazza Baccarini si sono alternati trentacinque musicisti”.

Quindi la proposta degli organizzatori: “La Maratona pianistica ha dimostrato che molte persone sognano una Grosseto città della musica e, perché no, dove ci sia la possibilità di creare un conservatorio o di rendere l’Istituto musicale comunale Giannetti pareggiato a un conservatorio. A maggior ragione se, come ha annunciato l’amministrazione comunale, l’istituto verrà spostato dall’attuale sede (in via Bulgaria) all’exGaribaldi, vicino alla stazione”.

La giornalista conclude sottolineando come “la vicinanza con la stazione potrebbe attirare studenti anche da fuori Grosseto, dall’Amiata, da Venturina, da Viterbo”.

Diversi anni fa si parlava di pareggiare l’istituto musicale comunale ai conservatori di Stato, rendendolo sede di esame, poi il filo si è interrotto. Le numerose performance che il cartellone musicale cittadino ogni anno propone grazie alla dedizione di musicisti, direttori artistici, associazioni e istituzioni, invita realmente a immaginare una Grosseto città della Musica.

Qualcuno ha detto che non c’è miglior chiave che la volontà di aprire una porta. Riprendiamo quel filo?

 

JOIN THE DISCUSSION